Chiudi X

Fabi: "Vogliamo alzare l'asticella dei nostri obiettivi"

Parola di capitano. Agustin Fabi analizza il momento della sua Viola Reggio Calabria mettendosi a capo di un gruppo straordinario. Leader dentro e fuori dal campo, Fabi, ospite di Radio Antenna Febea, ha dato un importante segnale su quelle che sono le ambizioni presenti e futuro della MetExtra.

“Sicuramente stiamo raccogliendo i frutti  del lavoro fatto, all’inizio dell’anno avevamo una tipologia di gioco nuova, un coach nuovo e alcuni giocatori importanti da inserire. Oggi ci sono cose da migliorare, ma noi ci stiamo mettendo  passione ogni giorno per dare il 100%.

Siamo nel momento più bello della stagione ma anche in quello più difficile, ad oggi siamo nei play off ma mancano ancora sei partite, ora dobbiamo conquistare un posto nei play off, sappiamo che qualche mese fa magari nessuno avrebbe pensato che la Viola potesse stare tra le primissime posizioni della classifica. Dobbiamo alzare l’asticella, non siamo assolutamente  rilassati. Ai nostri tifosi dico di continuare a fare quello che hanno fatto fino ad ora, sostenerci perché noi abbiamo voglia di continuare a farli divertire”.

 

Difesa e gioco di squadra, le armi della Viola attuale.

“Il coach è stato chiaro, si parte dalla difesa e dal li si trova la fiducia per un buon attacco. Siamo stati sempre competitivi, siamo una squadra con motivazione ,che ha voglia di fare, ora dobbiamo migliorare con squadre che sulla carta possono apparire meno forti, Latina ha un allenatore di grandissima esperienza e un quintetto di talento”. 

Proprio con Latina all’andata arrivò una delle sconfitte più amare della stagione.

“La squadra ha dimostrato di essere più matura, sono convinto che la squadra farà meglio in determinate situazioni  e, se dovessimo arrivare  in un finale punto a punto, rispetto a qualche mese fa adesso faremmo delle scelte migliori. Da questo punto di vista abbiamo fatto un salto di qualità e proprio quella sconfitta ci ha aiutato”.

Da Capitano un’analisi su un gruppo in continua crescita e concentrato esclusivamente sul campo.

“Abbiamo la fortuna di essere un gruppo straordinario, siamo un mix di giocatori esperti, di talento e tanti giovani fantastici. Loro hanno voglia di fare, di ascoltare i consigli miei o dei più grandi, non a caso il loro minutaggio è alto, se lo meritano, lavorano con umiltà e con la voglia di essere protagonisti in una squadra importante.

Siamo un gruppo di persone intelligenti che sa che è inutile pensare o spendere delle energie nervose per cose che sono fuori dal campo. Noi dobbiamo fare quello che sappiamo fare, giocare a pallacanestro. Non è facile gestire le voci, si dicono tante cose anche non vere. In una stagione lunga ci sono dei momenti non facili ma noi stiamo rispondendo alla grande”.