Chiudi X

La Malloni è ancora viva, Pescara ko al palas di Via Ungheria 86-85

Malloni Bk Porto Sant'Elpidio - Unibasket Amatori Pescara 86-85
 
Parziali: 20-24, 49-42, 66-58

Malloni Bk Porto Sant'Elpidio : Davide Marchini 20 (4/6, 3/6), Francesco Cinalli 17 (2/2, 4/8), Diego Torresi 14 (6/7, 0/1), Milos Divac 10 (2/3, 2/3), Mirko Romani 7 (2/2, 1/3), Marco Cucco 7 (2/6, 1/6), Joshua Giammo 6 (2/3, 0/2), Mattia Balilli 5 (1/3, 1/1), Giovanni Prati 0 (0/0, 0/0), Antonio Serroni  0 (0/0, 0/0), Nicola Rosettani 0 (0/0, 0/0), Leonardo Prati 0 (0/0, 0/0).All.re Schiavi

 

Unibasket Amatori Pescara: Alessandro Potì 20 (3/5, 3/6), Ennio Leonzio 17 (2/4, 2/5), Gianluca Carpanzano 12 (4/8, 1/1), Andrea Capitanelli 11 (3/6, 1/3), Michele Caverni 11 (2/4, 2/4), Marko Micevic 7 (2/5, 1/2), Alberto Serafini 7 (2/6, 1/1), Luca D'eustachio 0 (0/0, 0/0), Alessandro Boscherini 0 (0/0, 0/0), Domenico Fasciocco 0 (0/0, 0/0), Davide Taglieri 0 (0/0, 0/0), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0). All.re Rajola

PORTO SANT'ELPIDIO - Torna al successo interno la Malloni P.S.Elpidio che al Palas di Via Ungheria piega la più quotata Amatori Pescara 86-85. Il referto rosa casalingo mancava dal 23 dicembre quando i biancoazzurri ebbero la meglio su Campli, da lì in poi solo sconfitte intervallate dal blitz di Giulianova. Coach Schiavi deve rinunciare a Serroni per un problema muscolare, Pescara ritrova Potì dopo lo stop con San Severo e alla prima sirena ospiti avanti 20-24 nonostante una Malloni precisa grazie alle conclusioni dal perimetro. La fluidità in attacco che da molto mancava dà i suoi frutti nella seconda frazione quando Cinalli e Marchini trovano ripetutamente la via del canestro invertendo l'inerzia di un match che minuto dopo minuto la Malloni inizia a pensare di poter far suo. Il 49-42 dell'intervallo lungo fa ben sperare anche perchè al ritorno in campo P.S.Elpidio mantiente alte le sue percentuali e alla penultima sirena è ancora avanti di 8 (66-58).
Ultimi dieci minuti densi di emozioni dove accade praticamente di tutto: Caverni riporta Pescara a -2 (70-68), parziale di 6-0 a firma Divac-Marchini e nuovamente Malloni a +8 (76-68), botta e risposta Cinalli-Potì e ancora +5 P.S.Elpidio (81-76), Torresi prova a dare la spallata decisiva ma sempre Potì tiene a galla Pescara che a 50" è lì a -3 (83-80). L'antisportivo subito da Marchini non frutta come dovrebbe e l'Amatori torna a -2 con Serafini (84-82), Giammò fa il suo dovere dalla lunetta (86-82) quando restano soltanto 2 secondi. La soluzione lampo di Potì fissa il punteggio, finisce 86-85 per una Malloni dal cuore immenso che riaggancia Teramo al quart'ultimo posto. Domenica la trasferta più lunga della stagione, si scende a Catanzaro con l'obiettivo di dare continuità a quanto visto stasera.

Marco Biagetti
Area Comunicazione Malloni Basket P.S.Elpidio