Chiudi X

Poker Geko PSA Sant'Antimo, il successo con Corato vale il 4° posto

Ancora una vittoria per la Geko Sant’Antimo, che davanti al pubblico amico del PalaPuca sconfigge al termine di una vera e propria battaglia Corato (77-72), porta a 4 la sua striscia di successi consecutivi e aggancia al 4’ posto Nardò.
 
In avvio la Geko è sorpresa dalla difesa aggressiva dei neroverdi, fatica a sviluppare fluide azioni offensive e perde 5 palloni nei primi 5’ di gara. Ciò nonostante, gli uomini di Coach Patrizio riescono a restare attaccati alla partita e superata la metà del primo quarto provano anche un timido allungo a cavallo di un 9-0 che vale il 15-8 del 6’ (Gambarota sugli scudi).  Serroni scatenato tira la rimonta di Corato e così al 10’ l’equilibrio è ristabilito sul 25-22. Equilibrio che contraddistingue anche l’intero secondo quarto. La partita è fisica, si innervosisce su qualche fischio arbitrale  ma si procede punto a punto fino all’intervallo, cui Corato arriva sul +3 (40-43) grazie ad un 4-0 firmato da Brunetti e Idiaru.
Si torna in campo e la Geko parte subito fortissimo: 14-4 di parziale firmato Provenzani- Carnovali-Matrone, con Nando che entra in partita realizzando 10 punti nel parziale. A 100’’ dalla sirena i padroni di casa raggiungono anche il massimo vantaggio (+11) poi confermato sul  63-52 al del 30’.
Quando si riprende però Corato  piazza un break di 7-0 in meno di un 1:30 che costringe coach Patrizio a chiedere time-out. Al rientro in campo sono le difese a prevalere sugli attacchi, con la Geko che si sblocca con Carnovali dopo 4’ di silenzio. Corato è in bonus e Stella commette il suo quarto fallo:  quattro liberi di Gambarota e un canestro di Provenzani permettono alla PSA di tornare sul +8 al 37’ (71-63) ma è ancora lunga e a 40” dalla fine Serroni riporta i pugliesi a distanza di tripla (73-70). Sull’attacco successivo Sant’Antimo sbaglia con Gambarota ma Luongo recupera un rimbalzo d’oro e rigiocandola la Geko si guadagna due liberi con Carnovali, che fa 2/2 e firma il +5 a 15”. La chiude capitan Luongo, ancora dalla lunetta, per la Geko è la quarta vittoria di fila.
 
“Era una partita tosta – ha detto nel dopogara Giovanni Gambarota, 20 punti - sapevamo di trovare una squadra allestita per viaggiare tra le prime 4. Bravi a prepararla bene da martedì, il lavoro di tutti i giorni e l’unione del gruppo sta pagando. Io top scorer? Io sono abituato a fare tutto quello che può servire alla squadra, a mettermi a disposizione della squadra. Ora andiamo in casa della capolista, ora viene il bello, dovremo continuare ad essere uniti”.
 
 
GEKO SANT’ANTIMO 77
ADRIATICA INDUSTRIALE CORATO 72
(25-22, 40-43; 63-52)
GEKO: Provenzani 14, Gambarota 20, Carnovali 15, Sergio 8, Matrone 13; Izzo, Zollo, Smorra 3, Luongo 4. N.e.: Abete, Quaranta e Cotena. All.: Patrizio.
CORATO: Stella 14, Idiaru 2, Serroni 16, Sereni 2, Brunetti 7; Cioppa 6, Grilli 19, Pisoni, Kekovic 6, Yabre. All.: Gesmundo.
ARBITRI: Sironi e Rizzi.
NOTE – Tiri Liberi: Geko 24/29; Corato 8/10. Usciti per 5 falli: Matrone e Stella.