Chiudi X

Presentato il nuovo General Manager, Alessandro Giuliani

Presentazione ufficiale per Alessandro Giuliani, nuovo General Manager della Scaligera Basket Verona. Questa mattina, nella sede di Via Cristofoli, l’incontro con i media, aperto dal vicepresidente Giorgio Pedrollo. “Siamo veramente soddisfatti ed orgogliosi di riportare Giuliani alla Scaligera Basket – ha commentato Pedrollo -  Avevamo lasciato un percorso a metà che da oggi riprendiamo. Il rapporto di amicizia mi ha portato ad insistere in questa direzione ed ora siamo orgogliosi di questo raccolto. Credo che Giuliani sia la persona giusta nel posto giusto in questo momento: dalla conoscenza dello staff, della società, dell’ambiente, alle conoscenze del mondo della pallacanestro. Possiamo dire che oggi rientra ed ha già le chiavi di casa in mano. Ora è già al lavoro per costruire la squadra del prossimo anno ma non è tutto perché grande attenzione verrà dedicata anche al settore giovanile. Il contratto è triennale ma il mio augurio è che la sua figura possa essere un tassello importante per il futuro della Scaligera Basket”.

La parola, successivamente, è andata proprio a Giuliani, che torna in gialloblù dopo sette stagioni dall’ultima esperienza con la Scaligera Basket. “Non mi aspettavo la proposta della famiglia Pedrollo – ha commentato Alessandro Giuliani - Nonostante mi abbiate visto tante volte all’AGSM Forum, ma ci venivo per lavoro e per vedere giocatori, la telefonata di Giorgio è stata inaspettata. Ci siamo messi d’accordo in un attimo, mi sembrava di aver lasciato qualcosa da completare dopo essere andato via sette anni fa. Quindi, appena ci siamo parlati, ho accettato: qui ci sono una proprietà e un pubblico da Serie A, una società che lavora per questo progetto. Non è un’interruzione del progetto triennale di questa società, ma un proseguimento. Qui ho ritrovato persone che conoscevo già e come c’è la voglia di fare qualcosa di davvero importante. Abbiamo un gruppo di giocatori già sotto contratto e da lì ripartiremo. Andremo avanti con parte dello staff dello scorso anno. Sugli americani, probabilmente quest’anno la scelta sarà diversa rispetto a sette anni fa quando prendemmo dei giocatori inesperti della categoria. Inseriremo dei giocatori in linea con le richieste del coach da affiancare ai giocatori che già abbiamo sotto contratto. Mi piacerebbe inserire anche degli atleti giovani nel roster ma già pronti per allenarsi con la prima squadra”.