Chiudi X

Napoli impone la legge del più forte, Bergamo deve inchinarsi

Bergamo deve inchinarsi alla GeVi Napoli, e cede al PalaAgnelli con il punteggio di 56-83 nella 8^ giornata di Serie A2 Old Wild West. Un passivo severo per i ragazzi di coach Calvani, che hanno patito sin dalle prime battute la fisicità e l’intensità della banda di Sacripanti, capeggiata da un Roderick formato-super. Per il grande ex di turno prestazione da 18 punti, 12 rimbalzi e 5 assist, ben supportato da Sherrod e Sandri (rispettivamente 18 e 16 punti). Bergamo deve cancellare in fretta questo pesante ko, e avrà già l’occasione di farlo nel turno infrasettimanale, quando ospiterà la MRinnovabili Agrigento.

Bergamo parte con il freno a mano tirato, complici tre palle perse nel breve volgere di 90”, mentre dall’altra parte Roderick è già in palla. L’ex giallonero firma sette punti veloci (5-9 al 3’), Napoli amplia il suo margine con Chessa e Sherrod spingendosi alla doppia cifra di vantaggio; Bergamo rialza la china con un paio di sprazzi ma fatica in difesa, e finisce nuovamente a -9 con la tripla di Chessa sulla sirena del primo quarto (15-24 al 10’). I gialloneri entrano con altro piglio dal primo mini-break, trovano con Bozzetto e Parravicini i canestri per non far scappare gli ospiti (22-28 al 13’), anche se devono sempre fare i conti con Roderick. I partenopei riallungano a metà periodo con Spizzichini e Sandri fino al +11 sfruttando la maggiore intensità, che diventa +14 con Guarino; Bergamo non trova l’antidoto all’attacco ospite e deve inseguire all’intervallo lungo (27-39 al 20’).

Ci sarebbe tutto il tempo per la rimonta, ma Napoli mette subito le cose in chiaro dopo il rientro dagli spogliatoi: parziale di 0-11 per il +23 (27-50 al 24’), e partita segnata. Bergamo si sblocca con Lautier-Ogunleye ma è un attimo, perché gli ospiti non staccano il piede dall’acceleratore e doppiano Bergamo a metà frazione sul 28-56. La gara di fatto finisce con largo anticipo (39-63 al 30’), c’è il tempo per assistere a qualche giocata di alto livello da parte di Roderick, applaudito alla sua uscita dal campo dal suo ex pubblico. Bergamo trova qualche spunto da parte di Carroll, ma serve solo per le statistiche. Al PalaAgnelli finisce 56-83 in favore della GeVi Napoli.

Bergamo-GeVi Napoli 56-83 (15-24, 27-39, 39-63)

Bergamo: Zugno 4 (2/5, 0/3), Lautier-Ogunleye 13 (2/4, 0/3), Carroll 15 (4/7, 1/7), Dieng 4 (2/4, 0/1), Bozzetto 5 (1/2, 1/1); Parravicini 5 (2/3, 0/1), Costi 6 (2/3), Marra, Allodi 4 (1/3, 0/1), Crimeni n.e.. All. Calvani

GeVi Napoli: Monaldi 9 (3/6, 1/4), Chessa 8 (1/1, 2/2), Roderick 18 (5/11, 2/4), Sandri 16 (4/7, 2/3), Sherrod 18 (8/9); Spizzichini 7 (2/5), Milani 1 (0/2, 0/1), Dincic (0/3), Guarino 6 (3/3, 0/1), Klačar, Milosevic. All. Sacripanti

Tiri liberi: Bergamo 18/27, GeVi Napoli 10/14

Rimbalzi: Bergamo 28 (Parravicini 5), GeVi Napoli 38 (Roderick 12)

Assist: Bergamo 12 (Parravicini 4), GeVi Napoli 11 (Roderick 5)

Usciti per 5 falli: Nessuno

Spettatori: 1020