Chiudi X

Virtus, press room: le dichiarazioni dei protagonisti dopo l'amichevole ad Agropoli

Nell'immediato postpartita di Agropoli parlano l'assistant coach Adolfo Parrillo ed il rientrante Mark Czumbel

Continua a viaggiare a vele spiegate verso l'opening game del prossimo 29 settembre la Virtus Arechi Salerno, brava a farsi trovare pronta anche in occasione dell'ormai quinto test prestagionale sul parquet del New Basket Agropoli, compagine che prenderà parte al prossimo campionato di Serie C Gold Campania.

Tante le buone notizie per il sodalizo caro al patron Nello Renzullo che vince, convince in entrambe le fasi di gioco e ritrova il prezioso contributo di Mark Czumbel, ai box dallo scorso 28 maggio, allorché fu costretto a chiudere anzitempo la propria stagione a causa dell'infortunio occorso nel secondo atto della serie finale di playoff con l'Amatori Pescara.

Le dichiarazioni di Adolfo Parrillo

A commentare per primo i quaranta minuti del PalaDiConcilio è l'assistant coach blaugrana, Adolfo Parrillo, visibilmente soddisfatto in virtù della prestazione messa in mostra dai suoi nel test domenicale:

«Direi anche oggi ottime indicazioni da parte di un gruppo che, in questa fase così dispendiosa, continua a lavorare con grande serietà ed intensità. Abbiamo approcciato molto bene alla contesa, riuscendo ad aggredire in fase di non possesso ed interpretando al meglio i giochi offensivi su cui stiamo lavorando negli ultimi tempi. Abbiamo messo in campo attenzione ai particolari e voglia di indirizzare subito la gara, ma ciò che ci lascia più soddisfatti in questo momento è che la squadra sta assimilando al meglio le regole che ci siamo imposti nelle due fasi di gioco.

Abbiamo espresso una buona pallacanestro, imponendo i ritmi e questo è un altro aspetto rilevante. Dispiace per un terzo quarto un po' sottotono, Benedetto è attento ai particolari e al termine della frazione si è fatto sentire perché il nostro obiettivo è non regalare nulla agli avversari e lavorare sulla continuità nel corso dei 40 minuti. Nell'ultima frazione c'è stata la risposta che ci aspettavamo.

Il rientro di Czumbel? E' una bella notizia, Mark è un ragazzo che può dare tanto a questa squadra. Nella scorsa postseason è stato costretto a dare forfait nel momento chiave e ad affrontare un periodo difficile perché avrebbe voluto aiutare i suoi compagni in campo. Tuttavia, ha superato al meglio il percorso riabilitativo e vederlo oggi in campo è un'iniezione di fiducia per tutti. Si è mosso bene, è sceso in campo senza paura ed è stato performante in entrambe le fasi di gioco.

Babacar Seye? Cresce di settimana in settimana, l'approccio ovviamente non è stato dei più semplici perché era fermo da tempo, ma diventa sempre più un elemento prezioso per la squadra. Anche oggi ha corso bene il campo ed ha avuto una buona presenza sotto le plance. Deve continuare a lavorare sodo con la consapevolezza di poter essere un elemento prezioso per questa squadra.

A che punto è questa Virtus? Siamo a un buon punto. Considerato il tempo da cui lavoriamo insieme, direi che tutto procede per il meglio. L'esordio in campionato è sempre più vicino e sono certo che ci faremo trovare pronti per la gara inagurale tra le mura amiche con Nardò».

Il commento di Mark Czumbel

Chiosa finale obbligatoria per il protagonista di giornata, Mark Czumbel, di nuovo in campo ed autore di un'ottima prestazione su entrambi i lati del campo:

«E' fantastico tornare in campo, si tratta di una giornata speciale perché non vedevo l'ora di giocare con i compagni. E' stato un periodo estremamente complesso, dover stare fuori per tanto tempo e non aver modo di aiutare la squadra nella finale playoff dello scorso anno è qualcosa che fa malissimo ad un giocatore.

Ho affrontato questo periodo rimanendo concentrato e cercando di fare tutto ciò che era necessario per tornare al più presto con la squadra. Sto bene, oggi le sensazioni sono state positive e sono certo che, col passare del tempo, le cose non potranno che migliorare.

Impressioni sulla nuova Virtus? La società ha allestito un ottimo organico, sono arrivati giocatori interessanti che potranno aiutarci nel corso di un campionato come sempre molto impegnativo. E' una squadra diversa rispetto a quella dello scorso anno, ma il mix tra giocatori esperti e giovani affamati potrà pagare dividendi importanti». 

Carmine Lione

Responsabile Area Comunicazione Virtus Arechi Salerno